lacasadellorologio

Qualche foto di "Questa vita, questa terra..."

Vi proponiamo qualche scatto dell'incontro dello scorso giovedì "Questa vita, questa terra..", organizzato da Piacenza Futura in collaborazione con l'Associazione Alice. Ospiti Pierluigi Bersani e il giornalista Vito Mancuso, coordinati dalla teologa Donata Horak. La serata prendeva spunto proprio dall'ultimo libro di Mancuso "Questa Vita" in cui si propone una visione della natura che non procede solo per mutazioni casuali e per egoistiche selezioni competitive, ma è soprattutto il frutto di una continua armoniosa aggregazione il cui senso intrinseco è il bene.

Una serata partecipata e molto apprezzata.

 

845310671211

StampaEmail

Questa vita, questa terra...

Fondazione Piacenza Futura e l'Associazione Alice vi invitano giovedì 5 novembre all'incontro "Questa vita, questa terra..." Un confronto tra teologia e politica sulla salveza del creato con Vito Mancuso e Pierluigi Bersani.

 

IMG 2564

StampaEmail

La Notte Rossa 2015 a Piacenza

La Fondazione "Piacenza Futura" organizza insieme all'Associazione "Alice", nell'ambito de La Notte Rossa, un dibattito con Vincenzo Visco su "Tasse, equità, sviluppo: è ancora possibile una politica di sinistra?". L'incontro si terrà sabato 17 ottobre alle ore 10:30 presso l'Urban Center di Piacenza.

piacenza

 

Per rimanere aggiornati e scoprire gli altri programmi de La Notte Rossa 2015: www.lanotterossa.it e La Notte Rossa su Facebook.

StampaEmail

La pastasciutta antifascista

Con piacere segnaliamo un'iniziativa promossa dall'Istituto Cervi insieme all'ANPI nazionale.

La rete delle pastasciutte antifascisteAlla caduta del Fascismo, il 25 luglio del 1943, fu grande festa a Casa Cervi, come in tutto il Paese. Una gioia spontanea di molti italiani che speravano nella fine della guerra, nella morte della dittatura. La Liberazione verrà solo 20 mesi dopo, al prezzo di molte sofferenze. Ma quel 25 luglio, alla notizia che il duce era stato arrestato, c’era solo la voglia di festeggiare. A Campegine, i Cervi insieme ad altre famiglie del paese, portarono la pastasciutta in piazza, nei bidoni per il latte. Con un rapido passaparola la cittadinanza si riunì attorno al carro e alla “birocia” che aveva portato la pasta. Tutti in fila per avere un piatto di quei maccheroni conditi a burro e formaggio che, in tempo di guerra e di razionamenti, erano prima di tutto un pasto di lusso.
C’era la fame, ma c’era anche la voglia di uscire dall’incubo del fascismo e della guerra, il desiderio di “riprendersi la piazza” con un moto spontaneo, dopo anni di adunate a comando e di divieti.
Di quel 25 luglio, di quella pagina di storia italiana è rimasto poco nella memoria collettiva. Eppure c’è stato, in tutta Italia e in quella data, uno spirito genuino e pacifico di festa popolare: prima dell’8 settembre, dell’occupazione tedesca, della Repubblica di Salò. Prima delle brigate partigiane e della Lotta di Liberazione.
L’Istituto Cervi, quasi 20 anni fa, ha voluto ricostruire quel clima di gioia a partire dall’episodio della storica pastasciutta di Campegine, riproponendo la stessa formula di ritrovo spontaneo e festoso. Per ricordare una data simbolica della nostra storia.

L’ideale della pastasciutta del 25 luglio ha conquistato negli ultimi anni altri territori, altre comunità che vogliono riproporre gli stessi ingredienti della serata di Casa Cervi, fino a contare nell'edizione del 2015 oltre 50 manifestazioni in contemporanea.

Per maggiori informazioni e per conoscere i luoghi in cui si festeggerà: www.istitutocervi.it

StampaEmail

La Notte Rossa 2015

Dopo il successo dello scorso anno, a ottobre torna La Notte Rossa, alla sua terza edizione, il 16-17 e 18 ottobre 2015.
E quest'anno anche Piacenza Futura parteciperà alla manifestazione.

header Fb NR15

Nata con l'intento di valorizzare Case del Popolo e Circoli culturali e operai, lo scorso anno La Notte Rossa si è svolta in oltre 150 località in tutta Italia e sono stati organizzati più di 250 eventi culturali. Hanno aderito alla manifestazione le Fondazioni democratiche, le Case del Popolo e i Circoli cooperativi e operai e molte associazioni locali e nazionali tra cui Anpi, Arci, Cefa, Legacoop e Unicef. 

Per reinventare insieme un uso nuovo e moderno di spazi spesso sottoutilizzati, che custodiscono una storia che pur essendo passata non è dimenticata e che ancora molto può dare oggi.


Per rimanere aggiornati e scoprire novità e programmi de La Notte Rossa 2015, seguiteci sul sito www.lanotterossa.it e sul profilo facebook de La Notte Rossa.

StampaEmail

Una borsa di studio per giovani piacentini

La Fondazione Piacenza Futura bandisce un concorso a una borsa di studio, dell’importo di € 1.500, destinato a giovani laureati che abbiano approfondito il tema:

La sinistra a Piacenza e nel territorio piacentino: esperienze sociali, politiche, amministrative dal dopoguerra ai giorni nostri.

Possono concorrere coloro che, residenti in provincia di Piacenza, abbiano conseguito la laurea magistrale o specialistica o il dottorato di ricerca nelle scienze umane (storiche, economiche, filosofiche, giuridiche, sociali, politiche) presso un ateneo italiano nel triennio antecedente alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e che non abbiano superato il trentaduesimo anno di età.

La domanda di ammissione al concorso dovrà essere indirizzata via e-mail alla Segreteria della Fondazione, all'indirizzo , entro il 31 dicembre 2015.

Per maggiori dettagli consultare il bando:

 

Borsa

StampaEmail

2014 © fondazione piacenza futura    via Camillo Piatti 25 29027 Podenzano (PC)      CF - 91102850335